CHIUDI X
STAI LASCIANDO IL SITO MULTICENTRUM
Prosegui
CHIUDI X
STAI LASCIANDO IL SITO MULTICENTRUM
Prosegui

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando autorizzi l’impiego dei cookie. Per ulteriori informazioni, clicca qui

OK

Come integrare la carenza di vitamine

Come integrare la carenza di vitamine
La carenza di alcuni elementi nutritivi può essere dannosa, specialmente se prolungata nel tempo. Questo vale sia per i macronutrienti che per i micronutrienti come vitamine e sali minerali. La carenza di vitamine può essere dovuta a fattori molteplici e differenti tra loro. 
 
Prima tra tutti un’alimentazione sbilanciata o, peggio, errata. Responsabili, spesso, le diete “fai da te” post abbuffate natalizie o pre prova costume, che pur di far ridurre il peso corporeo in pochissimo tempo, eliminano in toto alcune classi di alimenti, mettendo a repentaglio la salute.
 
Carenze vitaminiche possono essere determinate anche da particolari attività, che portano all’utilizzo/degradazione di specifici micronutrienti, a fronte delle quali non si ricorre ad un’adeguata compensazione.
 
Un’importante attività sportiva ad esempio, molto prolungata nel tempo o ad alta intensità in termini di sforzo, determina un significativo utilizzo di minerali quali il Calcio, il Sodio e il Potassio: questi minerali infatti entrano in gioco nella trasmissione dell’impulso nervoso che "comunica" al muscolo di contrarsi e nell’attività stessa di contrazione delle fibre muscolari. Non solo.
 
L’ipovitaminosi può essere causata anche da stress, inquinamento ed errate nonché pericolose abitudini quali fumo, abuso di alcol e caffè, oltre che dall’assunzione di alcuni farmaci.