CHIUDI X
STAI LASCIANDO IL SITO MULTICENTRUM
Prosegui
CHIUDI X
STAI LASCIANDO IL SITO MULTICENTRUM
Prosegui

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando autorizzi l’impiego dei cookie. Per ulteriori informazioni, clicca qui

OK

La vitamina k per la salute delle ossa

La vitamina k per la salute delle ossa
Avere ossa sane permette di svolgere tutte le normali attività quotidiane e permette anche di sopportare sollecitazioni più o meno intense, come possono essere il sollevamento di pesi, la corsa e altri movimenti a carico dell'apparato muscolo-scheletrico. 
 
Per avere ossa in salute è necessario avere a disposizione una corretta quantità di Vitamina D e di Calcio, quest’ultimo il principale costituente delle ossa stesse. Ma ciò non basta. Serve, infatti, assumere una corretta e costante quantità di Vitamina K, che contribuisce al mantenimento di ossa normali. 
 
L’importanza di questa vitamina aumenta ancor di più se pensiamo che essa non può essere prodotta dal nostro organismo, né accumulata. Bensì deve essere assunta costantemente con l’alimentazione, al fine di renderne sempre disponibile un quantitativo adeguato per le reazioni biochimiche del metabolismo del calcio.
 
Dove troviamo la Vitamina K, così utile per le nostre ossa, e come favorirne l’assorbimento e, quindi, l’utilizzo? Questa vitamina si trova nelle verdure verdi specialmente nei broccoli, negli spinaci, nei cereali, negli oli vegetali e nei cibi fermentati.
 
La forma più efficace di Vitamina K, la Vitamina K2, è prodotta anche dagli enzimi della flora intestinale, ma spesso in quantità che devono comunque essere integrate con l’alimentazione. 
 
L’assorbimento di questa vitamina dipende da una corretta funzionalità di fegato, cistifellea e apparato digestivo nel suo complesso. Ciò significa che quanti soffrono di problemi di digestione possono essere soggetti ad un limitato assorbimento della Vitamina K. Assorbimento che può essere inficiato anche dai grassi idrogenati, come la margarina, che spesso sono contenuti in molti prodotti confezionati. 
 
Fonte: Clin Calcium 2009 Dec; 19(12):1797-804