CHIUDI X
STAI LASCIANDO IL SITO MULTICENTRUM
Prosegui
CHIUDI X
STAI LASCIANDO IL SITO MULTICENTRUM
Prosegui

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando autorizzi l’impiego dei cookie. Per ulteriori informazioni, clicca qui

OK

Le principali vitamine antiossidanti *

Leggi La Versione Testuale

Nei video precedenti abbiamo parlato della problematica dello stress ossidativo, individuandola come uno dei fattori fondamentali dell’invecchiamento e del modo migliore per contrastarlo, utilizzando cioè gli antiossidanti. Vediamo ora come lavorano, come agiscono, i principali componenti della famiglia degli antiossidanti.

Iniziamo dalle vitamine: la Vitamina A, una vitamina liposolubile, si scioglie nei grassi ed ha una grandissima capacità di bloccare lo stress ossidativo dove è presente grasso nel nostro organismo, ad esempio nelle membrane cellulari. La Vitamina A ha la capacità di bloccare l’ossidazione sulle membrane cellulari o bloccare l’ossidazione dei grassi come ad esempio il colesterolo disciolto nel sangue. La Vitamina A ha dunque una grande azione antiossidante sulle cosi dette strutture lipidiche e agisce catturando i radicali liberi prima che colpiscano il bersaglio.

Accanto alla Vitamina A agisce la Vitamina E, infatti spesso le troviamo insieme, che ha la capacità di spazzare via, tra l’altro, i radicali liberi anche quando hanno raggiunto il bersaglio. Una delle azioni fondamentali della Vitamina E, infatti, è quella della così detta azione da spazzino: è come se un tergicristallo immaginario spazzasse via in continuazione i residui che si sono formati nelle nostre cellule, nelle nostre strutture biologiche.

Abbiamo poi la Vitamina C: se è vero infatti che bisogna agire nelle strutture che contengono grassi è altrettanto vero che bisogna agire nella così detta fase acquosa. Noi siamo fatti, come abbiamo detto, per tanta parte di acqua, quindi di liquidi extracellulari; in questi liquidi agisce la vitamina C che è la componente fondamentale della barriera antiossidante periferica che si trova proprio a livello dei liquidi extracellulari.

Non ci sono solo vitamine antiossidanti, ci sono anche altre sostanze, ad esempio le così dette provitamine: si chiamano così perché da queste sostanze nascono delle vitamine vere e proprie, l’esempio più famoso è quello dei carotenoidi (contenuti tra l’altro nelle carote, hanno il caratteristico colore giallo/arancione). Il più diffuso carotenoide in natura è Beta-carotene: da una molecola di Beta-carotene ne nascono due di Vitamina A quindi, avere il Beta-carotene insieme alla Vitamina A, vuol dire aumentare di molto l’azione antiossidante a livello delle strutture del nostro organismo che contengono grassi.

C’è, inoltre, il famoso paradosso francese che è legato ai bioflavonoidi che sono quelle sostanze che in natura sono contenute nei piccoli frutti di bosco, nella frutta rossa, ma anche nella buccia dell’uva nera di qualità, l’uva nera con cui vengono fatti i grandi vini francesi. Si parla di paradosso francese perché i francesi mangiano, passatemi questo termine, "più colesterolo" rispetto a noi, ma hanno colesterolo nel sangue più basso grazie all’azione antiossidante dei bioflavonoidi.

Da ultimo, ma non ultimo, la Luteina, altra sostanza antiossidante, la più importante per la salute dei nostri occhi per la prevenzione della maculopatia degenerativa (la macula è la parte centrale della retina) che è la prima causa di cecità nelle persone anziane nel nostro paese.

Quindi: vitamine, bioflavonoidi, Luteina, provitamine come il Beta-carotene ma anche minerali e metalli, i così detti oligoelementi: lo Zinco, il Rame, il Selenio, utilissimi per creare un’azione sinergica, di potenziamento dell’azione delle vitamine.

Tutto questo è molto importante, ma va sempre non disgiunto da una corretta e sana alimentazione e da uno stile di vita caratterizzato da movimento, dalla riduzione più generale dello stress ossia, da uno stile di vita sano.

Se la naturalità dello stile di vita da solo non basta, occorre spesso aiutarci integrando con i polivitaminici che sono uno dei mezzi più importanti per combattere lo stress ossidativo.

*Il presente video rappresenta il parere dell'esperto coinvolto. Per informazioni ulteriori legate a casistiche particolari, è consigliabile attenersi al proprio medico di riferimento.