Skip to main content
Stanchezza: sintomi, cause, tipologie e rimedi – Multicentrum

Stanchezza: sintomi, cause, tipologie e rimedi

Ti senti spesso stanco? Ti alzi la mattina pensando che non riuscirai ad affrontare la giornata? Rifiuti gli inviti e ti senti poco energico? Questa situazione di stanchezza è causata da un'alterazione dell'equilibrio del nostro corpo. Scopriamo insieme come intervenire e come poterla gestire al meglio.

Stanchezza: significato

La stanchezza, conosciuta anche con i termini fatica e spossatezza, è una perdita di energie che può colpire una persona in alcuni episodi circoscritti oppure in contesti durevoli. Da non confondere con la sonnolenza, la stanchezza ha come conseguenze un crollo di motivazione ed energia.

Tipi di stanchezza

La stanchezza può essere la conseguenza di alcune attività che facciamo durante le nostre giornate. Di seguito alcune tra le principali cause di stanchezza:

Stanchezza da lavoro

Bisogna essere consapevoli che a volte, nel corso delle giornate di lavoro, non bisogna “esagerare”. Una delle principali cause della stanchezza da lavoro è proprio l’andare oltre alle nostre aspettative, arrivando a ottenere un crollo fisico e mentale. Quello che è consigliato fare in caso di stanchezza da lavoro è allenarsi, imparare a gestire i cambiamenti, tollerare le frustrazioni, elaborare meccanismi di difesa costruttivi e specialmente prendersi cura di sé, ritagliando del tempo per dedicarsi alle attività in grado di generare rilassatezza.

Stanchezza da sport

Lo sport è un’attività che conduce facilmente alla stanchezza, a causa del movimento continuo del corpo e dell’affaticamento muscolare. Il rimedio più consigliato per evitare stanchezza eccessiva è di praticare sport alla mattina, perché alla sera si ottiene uno stimolo del sistema nervoso autonomo e l’iperattività simpatica, la quale può creare difficoltà nel dormire.

Stanchezza da stress

Lo stress è una reazione fisiologica del nostro organismo e quando ci troviamo in un periodo stressante della nostra vita, il nostro corpo reagisce manifestando una stanchezza eccessiva. Tra i rimedi per la stanchezza fisica e mentale vi è sicuramente il cercare di equilibrare la propria quotidianità, ad esempio praticando attività sportiva, la quale permette al nostro corpo di rigenerarsi e rilassarsi.

Stanchezza dovuta ai cambi stagionali

La stanchezza può essere provocata anche dal cambio di stagione; questo accade perché il nostro organismo subisce l’influenza dei mutamenti climatici . Le persone dette “meteoropatiche” ne risentono più delle altre, con conseguenze che influiscono sullo svolgimento del proprio stile di vita e delle attività quotidiane. Quello che si può fare per combattere la stanchezza da cambio di stagione è prendere integratori a base di multivitaminici e multiminerali.

Stanchezza mattutina

Dormire bene è il primo passo per iniziare nel migliore dei modi la giornata, ed è per questo che la mancanza di ore di sonno causa la stanchezza appena svegli. Anche se il fabbisogno di ore di sonno può variare da persona a persona, si consiglia solitamente di dormire almeno otto ore a notte, consentendo al proprio corpo di svegliarsi con la  giusta energia. È possibile inoltre iniziare la giornata con il giusto ritmo grazie ad alcuni semplici accorgimenti, come non rinunciare a una buona colazione, fare un po’ di movimento fisico e organizzare la propria giornata assicurandosi di ritagliare un po’ di tempo per sé stessi.

Stanchezza fisica e mentale a confronto: sintomi e cause

La stanchezza fisica è un tipo di stanchezza caratterizzata da una mancanza di volontà nell’intraprendere qualsiasi attività, mentre la stanchezza mentale, è una sensazione soggettiva di fatica causata da una condizione mentale particolare.

Sintomi e cause della stanchezza fisica

In assenza di patologie sottostanti, la stanchezza fisica può essere ricercata in una carenza di determinati micronutrienti.

Come combattere la stanchezza: consigli e rimedi

Prima di stabilire quale trattamento bisogna intraprendere per rimediare alla stanchezza , bisogna capire la natura del sintomo stesso e capire se esso è continuo oppure temporaneo. Se il problema è correlato allo stress e all’ansia, il consiglio è quello di bere molta acqua, riposarsi e mantenere uno stile di vita rilassato. Se si è abituati a uno stile di vita frenetico, il modo migliore per ridurre lo stress è quello di mantenere una dieta sana, senza fumare e bere alcolici. Prima di arrivare a conclusioni affrettate, la scelta migliore è quella di recarsi da un medico e sottoporsi a una visita per ottenere una diagnosi più approfondita.

Cosa prendere per la stanchezza: il ruolo di vitamine e minerali

Per combattere la stanchezza è molto importante che il nostro corpo assimili i giusti nutrienti. Alcune vitamine e sali minerali occupano un ruolo fondamentale per disporre delle giuste energie durante il giorno.

La famiglia della vitamina B, specialmente la vitamina B1, contribuisce a ridurre stanchezza e la fatica, supportando il normale metabolismo energetico e la normale funzione psicologica .

Il potassio invece è un sale minerale che contribuisce a dare la normale funzione dei muscoli, mentre il ferro è essenziale per il processo di trasporto dell’ossigeno nel sangue e contribuisce a ridurre la stanchezza e  la fatica.

Ci sono anche diversi alimenti che offrono svariati benefici contro la stanchezza, ad esempio i cereali integrali, i legumi, le crucifere, gli spinaci, i pomodori e alcuni frutti, come kiwi, mango, papaia e frutti di bosco.

young woman tossing hair

Non sai quale è il Multicentrum più adatto a te?

Scegli il tuo Multicentrum